Javier Jaén: Workshop a Milano

Javier Jaén workshop

Introduzione

Per un creativo e un libero professionista del settore del design partecipare a workshop può essere senza dubbio un’esperienza costruttiva sia a livello personale che a livello professionale. Questo Dicembre, tra le luccicanti stelle di Natale e i Babbo Natale in nappa arriva a Milano un interessantissimo workshop creativo con il designer Javier Jaén, che fa focus sugli elementi che compongono la nostra quotidianità professionale. Un approccio alternativa alle “cose” che ci porta a vedere il mondo che ci circonda con sguardo critico e creativo. Si discuterà di semantica degli oggetti, delle parole e dei valori espressivi delle immagini. La grande correlazione divergente tra segni e significati.

Workshop AIAP

Quest’anno,  AIAP ( Associazione italiana design della comunicazione visiva) propone un interessante worksop con il grafico e illustratore spagnolo Javier Jaén (Il sito ufficiale). Il workshop è organizzato dal’ AIAP e ha lo scopo di stimolare i processi creativi, un’ottima soluzione per combattere l’ansia da foglio bianco!

Ecco la descrizione del workshop dal sito AIAP, cito testualmente:

Il workshop mira a stimolare i processi creativi attraverso una serie di esercizi teorici e pratici. Si discuterà di argomenti quali: semantica degli oggetti, concetti semiotici e concetti astratti, parole e valori espressivi delle immagini, analisi e sintesi, inchiostro vs vincoli progettuali, composizione, segni, significati e tanto altro.

Mark Twain affermò che la differenza fra una parola giusta e una parola “quasi giusta” è come la differenza che c’è tra un fulmine e una lucciola.
Ludwig Mies van der Rohe annuendo gli rispose che Dio è nei dettagli. Truman Capote, anch’esso presente, volle aggiungere che un uomo che non sogna è come un uomo che non suda e, Fellini, con il suo fare trasgressivo, disse che che se c’e una cosa veramente pericolosa per un artista, è proprio la libertà totale. Thoreau guardandoli consigliò: “semplificare, semplificare“. James Victore allora prese il consiglio alla lettera. “Semplificare, semplificare“. Milton Glaser ponendo fine alla discussione ricordò loro che è sempre l’ultima parte del comandamento a dir la verità.
Paul Rand aveva pienamente ragione: Il design è così semplice, ed ecco perché è così complicato.

Per ulteriori informazioni sull’evento, visitate la pagina sul sito AIAP.

I dati

Se non siete di Milano può essere una magnifica occasione per visitare la città, ecco le info utili:

Data: 15-16 dicembre 2017

Luogo: Milano – Sede Aiap, via A. Ponchielli 3

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Condividi!

Autore dell'articolo: Roberto Maiolino

Docente presso Alps Digital Academy | Founder & Editor presso Grafik | graphic & web designer freelance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *